Home » Benessere » Ictus: a volte viene anche per un movimento improvviso

Ictus: a volte viene anche per un movimento improvviso

L’ictus non è una cosa che riguarda solo gli anziani. E non è dovuta solo alla fragilità del corpo o a problemi di pressione. Esiste una casistica di giovani che subiscono l’ictus anche per cause traumatiche e non si parla solo di incidenti stradali ma di manipolazioni terapeutiche, starnuti o colpi di tosse violenti, conati di vomito, torsioni improvvise.

In casi come questi avviene uno strappo in una arteria del collo, la discissione cervicale, che provoca l’ictus. La scoperta della Loyola University Medical Center (USA) mette in guardia pure da alcuni tipi di massaggio che in effetti nascono per dare sollievo ai muscoli del collo ma prevedono manovre che, se eseguite da gente poco competente, possono provocare seri danni come la rottura di questa arteria. Dunque attenzione a dove e chi esegue certi massaggi e attenzione ai sintomi che insorgono dopo uno dei casi sopra descritti: dolore nella parte posteriore del collo o alla testa, capogiri e vertigini, doppia visione, nausea o vomito, parlata biascicata, debolezza, disorientamento, perdita di coscienza.

La causa principale dell’ictus rimane quella ischemica (88%) dovuta ai coaguli di sangue e anche questi possono colpire i giovani in percentuale minore (15%). L’ictus dovuto alla rottura dell’arteria cervicale per causa di un trauma però è molto più frequente nei giovani con una percentuale del 25% sul totale delle statistiche. Certamente non la maggioranza, ma sottovalutare questo dato significa prendere sottogamba un problema che comunque è mortale, quando si manifesta. E’ importante sapere che esiste questo tipo di ictus anche per dare al medico una indicazione valida per la diagnosi, se si presentano i sintomi di cui abbiamo parlato. Prima viene individuato il danno più possibilità di salvarsi la vita ci sono.

admin

x

Guarda anche

Guarire grazie a Instagram. La storia di Emelle

Emelle Lewis è una giovane donna di 22 anni, di Huddersfield, in Gran Bretagna. Il ...

Condividi con un amico