Home » Benessere » Operazione su neonato di 620 grammi, a Palermo

Operazione su neonato di 620 grammi, a Palermo

Una bella storia di sanità che funziona, e ancor più bello che arrivi dalla Sicilia. Tutto comincia con la nascita di un bimbo presso l’ospedale di Taormina. Il piccolo è venuto al mondo alla ventiseiesima settimana di gestazione, con un peso di appena 620 grammi. Un cucciolo minuscolo e già in pericolo di vita perchè un’arteria, che di norma si chiude da sola alla nascita, era invece rimasta aperta.

Le possibilità che un’emorragia stroncasse per sempre quel corpicino erano altissime e, sebbene tra i migliori dell’isola, l’ospedale di Taormina non aveva i mezzi per intervenire su un paziente così fragile. Li avevano però a Palermo, all’ospedale Cervello, dove il piccolo è stato trasportato con tutta la sua culla di prematuro. Troppo rischioso, infatti, spostarlo o uscirlo da lì.
Perfino i chirurghi palermitani -l’equipe del dottor Botallo- hanno dovuto operare dentro la culla per prematuri, usando strumenti piccolissimi e una attenzione e una precisione ai massimi livelli. Una intera sala operatoria si è rimpicciolita per entrare nel perimetro angusto della culletta, ma alla fine l’operazione ha avuto successo. L’arteria è stata chiusa e si è scampata l’emorragia polmonare che avrebbe avuto esiti fatali.
Il bimbo ora sta meglio e si aspetta solo che prenda più peso e raggiunga le dimensioni “normali” per poter lasciare la sua culla ed essere finalmente dichiarato fuori pericolo con assoluta certezza.

admin

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico