Home » Benessere » Conosciamo meglio il morbillo e i suoi rischi

Conosciamo meglio il morbillo e i suoi rischi

L’Italia è agli ultimi posti in Europa per le vaccinazioni contro le malattie esantematiche, la più importante e diffusa delle quali è il morbillo. I genitori, spaventati dalle campagne “terroristiche” anti vaccinazione hanno smesso di proteggere i loro bambini da malattie che possono avere anche conseguenze mortali.

Per esempio, quanti di noi sanno che il morbillo, prima che una malattia che interessa la pelle (con i classici sfoghi cutanei) è una malattia infettiva del sistema respiratorio e immunitario? Il virus che lo scatena è il Paramyxovirus del genere Morbillivirus. E’ altamente contagiosa (90%) e tale contagio si diffonde in fretta, entro i primi 3 giorni di malattia e fino a 7 giorni dopo la comparsa delle macchie. Si trasmette per contatto con fluidi corporei ma anche per via aerea ed è protetta dalla vaccinazione dal 1980.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità calcola che il morbillo solo nel 2012 ha contagiato 122.000 persone al mondo, prevalentemente bambini sotto i 5 anni, di cui 40.000 in Italia. La malattia può diventare mortale se sfocia in polmonite o encefalite, ma può avere anche conseguenze come otite media, panencefalite sclerosante, cheratite e il più delle volte, se non adeguatamente curata, provoca danni permanenti e invalidanti. Ecco perché è meglio prevenire, è importantissimo vaccinare.

admin

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico