Home » Benessere » Scottature: ecco cosa usare e cosa no

Scottature: ecco cosa usare e cosa no

Stando sotto il sole ci scottiamo. Forse non proprio in questo mese, quando molti di noi sono già colorati quanto basta, ma fare attenzione è sempre importante perché a volte ci si brucia nei momenti impensati e su parti del corpo inaspettate. Cosa fare? Seguire i consigli dell’amica? No, meglio quelli del medico … il quale vi può anche aiutare a seguire quelli dell’amica! Non tutti i metodi “fai da te” sono giusti, ma non tutti sono sbagliati.

Va bene il ghiaccio, che abbassa la temperatura della pelle e allevia il dolore della scottatura; vanno bene anche gli impacchi di pane, riso e patate che contengono amido, ottimo per dar sollievo e per risanare le lesioni della pelle. Applicateli sempre dopo aver lavato a lungo e bene, in acqua fredda, la parte. Impacchi di betulla e calendula sono anche ottimi antisettici e aiutano a non peggiorare la situazione di una pelle danneggiata dal sole.
Mai applicare burro o olio, invece, perché creano una pellicola che impedisce di traspirare e in tal modo la pelle non si raffredda e continua a soffrire le conseguenze della scottatura. Assolutamente mai l’aceto, troppo acido, peggiora la scottatura. La farina, infine, è totalmente inutile: non fa male, ma non apporta alcun beneficio o cambiamento in meglio. Quindi meglio evitare.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico