Home » Benessere » Ebola: forse il vaccino prodotto in Italia

Ebola: forse il vaccino prodotto in Italia

Si susseguono con preoccupazione le notizie della diffusione di Ebola, che ormai ha sconfinato dalle regioni dell’Africa Occidentale dove pareva relegato e sembra essere in espansione. Ma se il virus non si ferma, la ricerca galoppa più veloce di lui e oltre al siero americano già provato su due persone (che sono guarite) si lavora ad altre idee un po’ ovunque nel mondo. Anche in Italia e precisamente presso alcuni laboratori di Pomezia.

I ricercatori italiani avevano già osservato come il cloro riuscisse a fermare gli effetti di Ebola nel corpo di alcune persone, in Africa, ma oltre a questa intuizione si sta lavorando su un vero e proprio vaccino. Lo si sta facendo da qualche anno a Pomezia e si sta man mano conducendo una sperimentazione sugli animali. Il problema, però, è che in Europa è difficile portare avanti tali sperimentazioni e così i nostri scienziati hanno dovuto chiedere aiuto all’estero. Subito disponibili sono stati i laboratori di Stati Uniti e Inghilterra.

In particolare si svolgeranno presso i National Institutes of Health i test che permetteranno di vedere se sulle scimmie il possibile vaccino italiano ha effetti positivi, così da poterlo poi passare a esperimenti sull’uomo. Bisogna vedere se in tutto questo passaggio si perderà anche il merito, se poi si parlerà di “vaccino americano” o “inglese” annullando una lunga opera di ricerca portata avanti da noi, ma completata all’estero per i soliti irrisolvibili limiti che caratterizzano la situazione della ricerca in Italia!

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico