Home » Benessere » Contro il diabete, il pistacchio funziona

Contro il diabete, il pistacchio funziona

Tenere a bada il diabete mangiando pistacchio? Un’ottima notizia per i golosi, ma anche per i produttori del famoso “oro verde” che si presta a tante deliziose idee e a tanti usi, ma finora non a quello di medicina. Secondo lo studio spagnolo condotto a Barcelona, però, sarebbe questa la nuova arma in grado di ridurre il rischio di diabete tipo 2.

Naturalmente, perchè funzioni, occorre che la persona sia in fase prediabetica, che sappia a quali rischi va incontro. Se la malattia è già sviluppata, potrebbe essere tutto inutile. Ma nella prima fase, consumando circa 2 grammi di pistacchio al giorno, si sono rilevati miglioramenti come abbassamento dei livelli di zuccheri nel sangue e abbassamento di insulina. Lo studio si stava orientando sui benefici della frutta secca, che in generale pare abbia degli effetti positivi contro il diabete ma nulla come il pistacchio riesce ad essere così efficace.
La bacca verde, importata in Italia dal Medio Oriente e molto fiorente nella zona dell’Etna (famoso il pistacchio di Bronte, in provincia di Catania) dona un grande apporto calorico al corpo pur senza avvelenarlo con grassi e zuccheri. Dunque, una persona che tende al diabete, riuscirà a riequilibrare le calorie senza dover ricorrere a dolci dannosi. Inoltre, le proprietà del pistacchio (ma anche delle noci in egual misura) in grado di abbassare i livelli del glucosio già esistente in corpo sono un aiuto importantissimo per le terapie che devono controllare i sintomi della malattia e prevenirli.

admin

x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico