Home » Benessere » Perdi sonno? Il cervello si rimpicciolisce

Perdi sonno? Il cervello si rimpicciolisce

Lo ripetiamo ancora, e lo facciamo prove alla mano seguendo il nuovo studio di Oxford pubblicato su Neurology – la rivista medica dell’American Academy of Neurology (AAN). Dormire poco e male crea danni irreparabili al cervello, ma non solo: ne riduce anche le dimensioni. I giovani amanti delle “ore piccole” sono avvisati. Più piccole sono le ore più piccola la materia cerebrale!

Durante il sonno, il cervello “resetta” tutte le proprie funzioni riattivandole, come nuove, il mattino seguente. Dunque meno si dorme, meno funziona bene la mente e di conseguenza tutto ciò che facciamo o diciamo. Lo studio ha visto una lunga osservazione eseguita su 147 soggetti di età compresa tra i 20 e gli 84 anni che sono stati intervistati sulle proprie abitudini di sonno, sottoposti a due scansioni cerebrali MRI, sottoposti a test specifici sul sonno e la veglia. Lo studio è durato circa otto anni.
I risultati hanno dimostrato, oltre ai classici danni cerebrali derivati dalla mancanza di sonno, anche una graduale riduzione delle dimensioni del cervello man mano che la mancanza di sonno diveniva abitudine. Una riduzione che comincia da giovani e che si manifesta, poi, dopo i 50 anni in modo però irreparabile. Insomma, una festa ogni tanto ci sta bene, ma l’abitudine a fare le tre di notte ogni settimana o due volte a settimana o peggio ci sbriciola -letteralmente- il cervello. Per chiunque fosse interessato, esistono dei trattamenti che aiutano a riprendere il ritmo del sonno perduto … anche se si hanno 20 anni e tanta voglia di sballo. Forse è meglio pensarci per tempo.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico