Home » Benessere » Ebola: vaccino italiano funziona

Ebola: vaccino italiano funziona

Funziona il “vaccino italiano” contro Ebola. Il riferimento “vaccino italiano” è un poco inesatto, dato che il possibile rimedio contro la grave epidemia africana è stato sviluppato a Pomezia (laboratori Science Park) ma da un team che ha messo insieme forze di varie nazioni. C’erano ricercatori italiani, certamente, ma anche americani e di altri centri scientifici europei.

Quando si è cominciata a diffondere la notizia, il vaccino era già in fase di sperimentazione da diverso tempo e si stavano vedendo i suoi effetti sulle scimmie, in particolare sui macachi, i quali subivano il contagio del ceppo Zaire del virus Ebola con sintomi molto simili a quelli umani. Oggi, la ricerca capitanata dal dottor Cortese, è in grado di confermare che il vaccino funziona. Per lo meno i dati ricavati dalla sperimentazione sui macachi evidenziano che grazie al vaccino le scimmie sono protette per almeno 10 mesi dal contagio.
Il vaccino consiste in un farmaco che prende le basi dal ChAd3, un adenovirus comune a uomini e scimpanzé che a noi causa semplici influenze e raffreddori. L’effetto di questo ChAd3 sull’Ebola assicura una protezione contro il contagio, sebbene sia ancora solo parziale per il lungo termine. Si sa con certezza che per 10 mesi funziona in modo completo ma non si è sicuri se la validità continui dopo questo tempo, saranno i test sull’uomo che lo riveleranno. La OMS sta valutando seriamente il vaccino di Pomezia, insieme ad altre idee di ricercatori stranieri. L’emergenza impone fretta, ma la saggezza in questi casi è sempre d’obbligo.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico