Home » Benessere » Se l'amore ci salva dalla pressione bassa …

Se l'amore ci salva dalla pressione bassa …

A volte l’amore ci può salvare anche dalla pressione bassa! Se soffriamo di calo di zuccheri, infatti, abbiamo un’arma in più oltre allo snack di mezza mattinata e ai medicinali ed è quella di concentrare il pensiero sulla persona che amiamo. Il test condotto dalla University of Western Ontario, in Canada, ha coinvolto un team di psicologi e alcune persone (183) che soffrivano di calo di zuccheri.

Poste in situazioni diverse, in condizioni di appetito diverse, in luoghi diversi, tutte queste persone hanno dimostrato che concentrando il pensiero sul partner per circa cinque minuti riuscivano a non star male. I livelli di glucosio nel sangue si innalzavano e oltre alla ritrovata energia miglioravano di molto l’umore e di conseguenza tutta la giornata. Se, al contrario, erano invitati a concentrare il pensiero su un familiare, su un amico o su un evento -anche divertente- gli zuccheri calavano e il malessere sopraggiungeva inevitabile.

Il vantaggio di rivolgere il pensiero alla persona amata, al compagno o compagna di vita, risiede nel fatto che tale pensiero stimola la liberazione di cortisolo che aumenta, di fatto, di livello. Il cortisolo di solito favorisce lo stress e dunque l’aumento di zuccheri in corpo per contrastarlo, cosa che nelle persone con pressione bassa è un toccasana più che un dramma. Inoltre, lo stesso pensiero eccitante permette di rilasciare adrenalina, la quale pure aiuta a mantenere alti i livelli degli zuccheri nel sangue. Dunque, se siete facili allo svenimento, nella borsa portate le bustine di zucchero, i profumi e una foto del partner. Forse basterà uno sguardo a quella per lasciar stare tutto il resto.

admin

x

Guarda anche

Parkinson: un metodo per alleviare i sintomi

Il Parkinson lo abbiamo conosciuto tutti, in mondovisione, nella sofferenza di Papa Giovanni Paolo II ...

Condividi con un amico