Home » Benessere » Il cervello umano continua a lavorare anche quando dormiamo

Il cervello umano continua a lavorare anche quando dormiamo

Squali e balene ce lo avevano rivelato con largo anticipo: il cervello può rimanere attivo anche mentre si dorme. Nel caso di questi abitanti del mare il discorso è diverso perchè il loro cervello è costruito apposta per “spegnersi” solo per metà, in tal modo l’animale può riposare e allo stesso tempo stare in guardia contro predatori o innalzamento delle maree. Ma anche nell’uomo il cervello riposa, in un certo senso, “solo a metà”.

Il nostro cervello, infatti, rimane abbastanza attivo anche durante il nostro periodo di sonno. Alcuni esperimenti recenti hanno notato che una persona addormentata può continuare a distinguere parole e immagini e a classificarle. E’ il risultato che hanno conseguito i ricercatori dell’Ecole Normale Superieure di Parigi in collaborazione con l’Università di Cambridge. La loro ricerca, pubblicata dalla rivista Current Biology, dimostra tramite dei test ben precisi questa verità. Studiando un gruppo di volontari -durante la veglia e durante il sonno- i ricercatori hanno visto che il loro cervello continuava a svolgere i compiti assegnati anche mentre dormivano.

L’elettroencefalogramma al quale erano collegati ha continuato a lavorare alacremente anche mentre i soggetti dormivano. E i compiti svolti non erano stupidaggini, ma vere e proprie sfide: classificare parole, comprendere nomi e frasi e così via. Questo renderebbe valida la teoria molto diffusa negli anni Ottanta secondo la quale, addormentarsi con un registratore che ripeteva nelle orecchie la lezione scolastica, aiutava a impararla senza studiare. Non sono stati pochi gli studenti, all’epoca, a sostituire ai compiti una bella ora di sonno con registratore. Per alcuni ha funzionato davvero.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico