Home » Benessere » Un test del DNA per smascherare le violenze domestiche

Un test del DNA per smascherare le violenze domestiche

E come è possibile, vi state chiedendo in questo istante? Si può davvero capire se una persona subisce violenza o abusi sessuali o semplicemente se viene presa a botte da un’analisi del suo DNA? Pare di sì, e anzi a Torino ne sono talmente sicuri che presenteranno la scoperta nell’ambito di un congresso sulla violenza contro le donne. Ma in cosa consiste questo innovativo esame che potrebbe aiutare tante persone vittime di maltrattamenti?

Esiste un fenomeno, l’alterazione dell’espressione genica, che attraverso la Metilazione del DNA può avere effetti più o meno evidenti sulle singole caratteristiche di un individuo. Il test prevede l’analisi del DNA, per la precisione della lunghezza dei telomeri, piccole porzioni della catena del DNA situate all’estremità dei cromosomi. Ogni volta che avviene una divisione cellulare, essi si accorciano un poco di più. Guardandoli si può capire da quanto tempo esistiamo e forse anche quanto ci resta da vivere! Ebbene, le ricerche recenti hanno mostrato che nelle persone che subiscono violenze di qualsiasi genere (specialmente se sono bambini) i telomeri si accorciano precocemente.

Insomma, è come se un bambino di 8 anni che subisce botte o abusi ne dimostri, fisicamente, già 18. Il DNA dei ragazzini vittime di abusi invecchia di dieci anni in poco tempo, segno che un marchio pesantissimo rimane dentro il corpo, non solo fuori. Subiscono una “maturazione” dettata dal dolore e dalla paura, ovvero quello che un adulto impara vivendo una vita ma che loro invece assimilano in pochissimi mesi o anni. Una cosa terribile solo a pensarci, ma allo stesso tempo un prezioso aiuto per medici e psicologi che spesso sospettano violenze sui minori ma non possono dimostrarle per l’omertà che regna nelle loro famiglie. Sono gli stessi soggetti maltrattati a rifiutarsi di parlare, per paura di subire conseguenze peggiori. Questo esame svelerà anche i più intimi segreti e sarà utilissimo anche in sede giudiziaria per stabilire condanne.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico