Home » Benessere » Yoga: va bene anche per il disturbo bipolare

Yoga: va bene anche per il disturbo bipolare

Una giovane donna con tendenza alla timidezza e all’introversione si è vista sconsigliare le sedute dei suo adorato Yoga perchè “si tratta di una disciplina che ti trasporta all’interno del tuo io, non verso l’esterno”. Forse è vero, o forse è un altro mistero dello Yoga che man mano si scopre e cade. Perchè lo Yoga fa bene anche a chi tende a essere introverso e depresso. Lo rivela uno studio della Brown University.

Condotto su 86 soggetti, che hanno risposto a una serie di quiz psicologici orientati su sintomi maniacali e sul disturbo bipolare, si sono registrati 70 risultati positivi. Quasi il 100%. I soggetti soffrivano di quei tipici sbalzi di umore che portano una persona ad essere felice, estroversa e propositiva un giorno e terribilmente depressa e introversa il giorno seguente, con notevoli disagi per la vita quotidiana e l’equilibrio. Il disturbo bipolare si cura con terapie farmacologiche e con le sedute dallo psicanalista, ma la Brown ipotizza -perchè no!- anche con lo Yoga.

Tra i partecipanti, molti hanno dichiarato di aver sentito dei benefici dopo le sedute di Yoga, una larga maggioranza ha sentito un cambiamento importante nei sintomi depressivi. La maggior parte degli 86 soggetti praticava la disciplina meditativa orientale da diversi anni, dunque non si trattava di neofiti, ma solo alcuni di loro la praticavano con cognizione di causa. Gli altri per “mantenersi in forma”. Dunque, sebbene scambiata per una semplice ginnastica, lo Yoga ha agito comunque sulla psiche riducendo ansia e depressione, aumentando la coscienza di sé e la sicurezza nelle proprie azioni. E questo, in chi soffre di disturbo bipolare, è una rinascita non indifferente.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico