Home » Benessere » La piccola Kylie e il suo "zaino per la chemio"

La piccola Kylie e il suo "zaino per la chemio"

Hai 11 anni frequenti la prima media e ti viene assegnato un compito: “Inventa un oggetto per migliorare la tua vita”. Probabilmente molti bambini avrebbero pensato a un distributore portatile di patatine, a un videogame che si gioca col solo movimento degli occhi, a un cellulare che non funziona a soldi… lei, invece, Kylie, bimba americana malata di cancro, ha inventato lo “zaino per la chemio”.

Si tratta di uno zainetto qualsiasi, anche carino, colorato e con le figure degli eroi del momento … Violetta, i Pirati dei Caraibi, Harry Potter … ma con un supporto in cima dove viene sistemata la flebo per le cure anti cancro.
Era troppo brutta quella bottigliona appesa a un palo che doveva camminarti appresso, con le ruote, impedendoti movimenti anche banali, come abbracciare un amichetto. Nello zainetto per la chemio, invece, la bottiglia della flebo sta incastrata in cima allo zaino, si porta comodamente sulle spalle, non impedisce i movimenti e permette anche di giocare … certo, quando la potenza dei medicinali non ti rende uno straccio!
C’è davvero da ammirare il coraggio di questa bambina, perchè occorre coraggio per creare bellezza intorno a un argomento spaventoso come il cancro. Ma è questo il segreto della mente dei bambini: vedere speranza ovunque, vedere qualcosa di divertente in ogni cosa, anche in un “porta flebo” tutto rosa con le stampe delle Principesse sopra!

admin

x

Guarda anche

Ecco perché la dieta previene il cancro

Fare la dieta? Sì, non è solo una questione di estetica o di fissazione femminile, ...

Condividi con un amico