Home » Benessere » Punto da una siringa, rischia epatite e AIDS: denunciato comune di Padova

Punto da una siringa, rischia epatite e AIDS: denunciato comune di Padova

Sapete che cos’è l’epatite B? Una malattia che si contrae col contatto con sangue infetto e che provoca un’infiammazione acuta del fegato e sintomi quali vomito, ittero e febbre. Raramente mortale, può però danneggiare il fegato fino a causare negli anni la cirrosi epatica o il tumore. Ecco, questa è la prospettiva che aspetta “Giulio” (nome di fantasia) nel migliore dei casi, se migliore si può chiamare. Perchè “Giulio”, che ha solo 4 anni, si è punto con una siringa lasciata per terra in un pubblico parco, a Padova.

Portato subito al pronto soccorso e visitato, il bambino è stato sottoposto a tutti gli esami del caso ed è risultato positivo al virus dell’Epatite B, per cui sta cominciando immediatamente tutti i trattamenti. Ma questo è il minimo. Potrebbe aver contratto anche l’AIDS, ma i risultati di questo esame si sapranno solo tra quattro mesi, un lunghissimo periodo di ansia e inferno per i poveri genitori. Non è possibile che un bimbo innocente veda la propria vita rovinata per sempre per colpa di un gioco in mezzo all’erba, per colpa di chi ha già distrutto la propria vita tra le siepi di un parco lasciando lì la siringa infetta.

Ma soprattutto per colpa del comune di Padova, dicono i genitori di “Giulio”, che hanno deciso di far causa all’amministrazione locale. Le responsabilità, fin troppo evidenti, sono la mancata pulizia e il mancato controllo all’interno del parco, soprattutto in un’area frequentata da tanti bambini. Sembra solo lo sfogo disperato di due persone la cui vita è cambiata di colpo in peggio, ma è anche sete di giustizia e bisogno di trovare una spinta, anche economica, per sostenere da ora in poi tutte le spese mediche che dovranno accompagnare “Giulio” per la vita.

admin

x

Guarda anche

Bimba non vaccinata rischia di morire per il tetano

Oggi Enrica (nome di fantasia) ce l’ha fatta e torna a casa con mamma e ...

Condividi con un amico