Home » Benessere » Anemia: il segreto per risolverla è nell'aceto

Anemia: il segreto per risolverla è nell'aceto

Quando parliamo di anemia, in Italia sappiamo bene cosa stiamo dicendo. I Paesi del Mediterraneo, come il nostro, sono popolati da moltissime persone che portano l’anemia -la carenza di globuli rossi del sangue- nel codice genetico, sia nelle sue forme innocue sia nella forma della più grave Talassemia. L’anemia è, comunque, una delle anomalie del sangue più diffusa al mondo, curabile nella maggioranza dei casi, colpisce principalmente bambini, donne e spesso anche anziani di ambo i sessi. Porta stanchezza, debolezza, difficoltà di concentrazione e minor difesa immunitaria.

Per contrastare l’anemia esistono trattamenti già in uso da anni e che di solito funzionano bene, nonostante abbiano effetti collaterali spesso pesanti. L’anemia si cura con l’ormone Eritropoietina che però può anche essere causa di un aumento del rischio di ipertensione e trombosi. Per questo la ricerca sta cercando nuove soluzioni possibili e forse una si trova nella sostanza base del normalissimo aceto di vino. Proprio quello che usiamo per condire l’insalata!

I test sono stati condotti sui topi in laboratorio e si è visto come il calo dei livelli di ossigeno (ad esempio durante l’ipossia) stimola un aumento della produzione dell’acetato, il quale a sua volta attiva un percorso molecolare che porta all’aumento della produzione di globuli rossi. Dunque il segreto è nell’acetato e su questo si sta puntando per trovare una nuova cura meno rischiosa. Nel frattempo, laddove sia possibile, è bene continuare a fare prevenzione. L’anemia si può anche tener lontana grazie a una dieta equilibrata a base di ferro e grazie ai controlli medici periodici, almeno due volte l’anno, che possono prenderla per tempo e trattarla nei modi dovuti.

admin

x

Guarda anche

Bambini più felici con dieta sana

Bambini più felici se seguono una dieta sana. La notizia arriva da uno studio dell’università ...

Condividi con un amico