Home » Benessere » La rarissima "Sindrome del Vichingo" che colpisce cuore e colon

La rarissima "Sindrome del Vichingo" che colpisce cuore e colon

Avevate mai sentito parlare della Sindrome del Vichingo? Sicuramente no, perchè è una malattia classificata solo da poco grazie agli studi portati avanti da un gruppo di ricercatori canadesi e olandesi. Ma le sue origini sono molto antiche, risalgono con certezza al 1620 e forse ancora prima, fino appunto al tempo dei vichinghi. I ricercatori sono arrivati a questo creando una mappa genealogica delle persone che si sono ammalate ed essendo la malattia molto rara è stato più facile del previsto.

Il nome scientifico della malattia è “Sindrome da Disritmia Atriale Intestinale Cronica” (CAID) e il primo caso accertato riguarda una coppia di sposi francesi del 17° secolo i cui antenati erano arrivati dalla Scandinavia cinque secoli prima. La malattia si manifesta con una serie di disturbi e insufficienze che riguardano cuore e intestino allo stesso tempo e deriverebbe da una mutazione genetica.
Si sa già che esiste un legame tra cuore e intestino, che alcune contrazioni cardiache si riflettono sul movimento intestinale e quando questa malattia colpisce blocca simultaneamente i due apparati, in modo tale che il corpo entra in crisi immediata e il rischio morte è elevatissimo. Grazie a un test diagnostico nuovo, sviluppato tra Canada e Olanda, si è visto che la mutazione genetica responsabile del male colpisce il gene SGOL 1 e anche se non è tantissimo è certamente una base solida da cui partire per cercare di trovare una cura. Come già detto, si tratta di una malattia rarissima, per cui è difficile salvare chi ne viene colpito ma oggi si può cominciare a studiarla e da qui la strada da intraprendere sarà solo quella di una nuova speranza che diventa realtà.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico