Home » Benessere » Una pillola contro l'alcolismo? Esiste e funziona, ma non basta

Una pillola contro l'alcolismo? Esiste e funziona, ma non basta

Più potente della droga, più mortale del cancro… è l’alcolismo, piaga ormai mondiale che non trova ancora una reazione adeguata da parte dei governi nè una “cura”, anche se per quest’ultima siamo ormai vicini. In Europa muore il 25% dei giovani per motivi causati dall’alcol (malattie o incidenti) e in Italia, in particolare, ogni anno muoiono 40.000 persone tra incidenti, cirrosi epatica, tumori e malattie cardiovascolari da alcolismo.

Una strage che il National Institute for Health and Care Excellence (NICE) in Inghilterra ha deciso di fermare anche grazie a un nuovo farmaco che, giurano, sia molto efficace: una “pillola anti alcolismo” che potrebbe essere disponibile già il prossimo anno. Un farmaco facile da reperire, molto economico (4 euro) e sicuramente efficace, ma attenzione … NON miracoloso! Ci tengono a dirlo, i ricercatori inglesi, perchè non si prenda nel modo sbagliato. La pillola -che si chiamerà Nalmefeneda sola non basta. Occorre la volontà di guarire e la costanza nel seguire anche altri consigli, primo fra tutti smettere di bere.

Detto così sembra banale: a che serve la cura se alla fine è il malato a dover gestire la malattia? La pillola serve perchè inibisce il desiderio, e quindi diminuendo la voglia di bere si comincia a bere di meno. Ma questa sua importante azione deve essere supportata, almeno i primi tempi, anche dalla volontà del paziente che deve evitare pub, bar, feste con alcolici, insomma ogni tentazione che possa annullare l’effetto della pillola. La diffusione di Nalmefene deve anche essere aiutata dall’impegno dei governi che dovrebbero favorire un’assistenza sanitaria e psicologica completa e leggi più severe contro il mondo dell’alcol. In Europa ormai il primo bicchiere di superalcolico si beve tra i 12 e i 14 anni, un’assuefazione contro la quale perfino una pillola come questa potrebbe fallire se non si lavora in team per lo stesso obiettivo.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico