Home » Benessere » Il primo trapianto? Nel III secolo dopo Cristo

Il primo trapianto? Nel III secolo dopo Cristo

E se il primo trapianto in assoluto fosse avvenuto nel III secolo dopo Cristo? Non abbiamo prove scientifiche di questo, ma solo leggende tramandate oralmente per secoli e poi trascritte. Di sicuro c’è soltanto che coloro che avrebbero eseguito tale trapianto erano medici per davvero, sebbene avessero le competenze limitate del periodo storico in cui vissero. I due fratelli arabi Cosma e Damiano, conosciuti qui da noi come i “Santi Medici” furono uccisi da martiri nel 303 dC.

Per tutta la loro vita predicarono la Parola di Cristo e sanarono i malati grazie all’arte medica appresa nel loro Paese di origine. A loro sono attribuiti numerosi interventi miracolosi e sebbene la scienza diffidi moltissimo dei miracoli sappiamo bene che certi eventi straordinari, se tramandati per anni, probabilmente hanno un fondo di verità. In particolare colpisce la storia di una guardia carceraria che aveva una gamba corrosa da una forma di cancrena e che una notte, durante il sonno, “vide in sogno i due Santi Medici, avvicinarsi a lui con in mano unguenti e coltelli”.
Secondo la leggenda uno dei due fratelli si domandò dove poter trovare una gamba sana per sostituire quella malata del soldato e l’altro rispose che era possibile prenderla da un uomo etiope appena morto in San Pietro in Vincoli. L’indomani mattina l’uomo si risvegliò trovandosi con una gamba bianca e una nera. Pensò all’inizio che la cancrena avesse completato l’opera, ma si accorse ben presto che la gamba nera era invece viva e sana. La storia cristiana glorifica questo atto come “il primo trapianto della storia”, ma molti medici troverebbero spiegazioni più logiche, scientificamente parlando, come ad esempio che la cancrena si fosse fermata per un fatto accidentale lasciando però la pelle annerita dalle cellule già morte in precedenza. In ogni caso, come si dice, tutti hanno un santo in Paradiso: e così anche i trapiantati possono affidarsi ai Santi Cosma e Damiano.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico