Home » Benessere » "Camminare come Schwarzennegger" per sentirsi felici

"Camminare come Schwarzennegger" per sentirsi felici

Qualche tempo fa, una trasmissione americana incentrata su adolescenti impegnati a perdere peso, vide un allenatore incoraggiare il proprio allievo con le seguenti parole: “Quando ti alzi, dopo un esercizio in palestra, non farlo lentamente e con la gobba… fallo a spalle alte, petto in fuori, camminando come se fossi Schwarzennegger. Anche se senti dolore dappertutto!” . Perchè l’atteggiamento è importante, anche per l’umore. Infatti non è solo lo stato d’animo che condiziona i nostri gesti ma anche viceversa.

Una ricerca canadese condotta dai ricercatori del Canadian Institute for Advanced Research (CIFAR) e del Queen’s University di Kingston ha rivelato come il modo di camminare, in modo arzillo o abbattuto, felice o triste, può condizionare l’umore. Si è giunti a questa convinzione dopo una serie di test a cui sono stati sottoposti alcuni volontari ai quali veniva chiesto appositamente di camminare in modo mogio o in modo vivace, registrando poi risultati e stati d’animo su una banca dati pubblicata di recente sul “Journal of Behavior Therapy and Experimental Psychiatry”. Ed è vero, l’andatura ha un effetto sulla psiche.

I 39 volontari man mano segnavano una lista di sensazioni provate prima, durante e dopo la camminata e in base a come fosse la camminata. La camminata veniva registrata sia al chiuso, sui tapis roulants, sia all’aperto. A fine esperimento si è visto che coloro che camminavano in modo più mogio, depresso e lento tendevano ad annotare e ricordare più termini negativi (“triste, pensieroso, abbattuto, malinconico…”) mentre coloro che si muovevano atteggiando sicurezza e vivacità ricordavano solo termini positivi (“felice, attivo, vivo, ottimista…”). Questo a prescindere da come fosse andata la loro giornata, dunque a prescindere da quale fosse il loro vero umore del momento. Il modo diverso di camminare lo aveva modificato radicalmente. Potrebbe essere un suggerimento importante per la cura di alcune forme di disturbi dell’umore, come la depressione o il disturbo bipolare.

admin

x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico