Home » Benessere » Il cerotto italiano che fa diagnosi a distanza

Il cerotto italiano che fa diagnosi a distanza

Un cerotto tuttofare per combattere la febbre, e non solo. Nasce dal genio italiano, dal team del professor Marrocco dell’università Tor Vergata di Roma e ha più di una capacità straordinaria. In poche parole: misura la febbre, invia i dati e permette ai medici di diagnosticare a distanza in tempo reale. Immaginatene l’uso in tempi come questi, in piena emergenza Ebola! Facile da usare, trasparente, senza batteria, è ancora in fase di perfezionamento ma già sta dando tanto.

Inizialmente il dispositivo era nato solo per registrare le variazioni di temperatura nel corpo degli sportivi, ma poi è stato migliorato e ora è in grado di esaminare lo stato di salute dell’organismo in modo più completo. Quello che all’apparenza è un normalissimo cerotto, porta in sé un microchip resistente all’acqua che rileva temperature anche molto alte. Non rimane attivo sempre, ma si accende soltanto se viene stimolato elettronicamente. I dati che rileva sono inviati -tramite una mini antenna- a chi li ha richiesti e dunque valutati.

In caso di valutazioni di emergenza, come può essere un caso di Ebola o anche una qualsiasi epidemia, basterebbe sistemare dei rilevatori di dati nei check-in degli aeroporti, o all’entrata di stazioni o di luoghi pubblici e applicare il cerotto alla persona “sospetta”. Immediatamente scatterebbe l’analisi a distanza e medici e polizia saprebbero subito la situazione in atto e come agire. Una nuova scoperta che nasce dalla ricerca italiana, che in questo caso combina abilmente insieme medicina e nozioni tecniche ed elettroniche. Occorreranno ulteriori migliorie e altri studi per rendere il cerotto multifunzione perfetto al cento per cento e funzionale in ogni occasione. Lo studio è ancora in atto.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico