Home » Benessere » Ma come si "impara" ad essere genitori?

Ma come si "impara" ad essere genitori?

I ragazzi di oggi sono terribili e quasi sempre la colpa è dei genitori. Non si fa mai di tutta l’erba un fascio, ma sicuramente quando si sente in TV una madre giustificare gli atti violenti del figlio maggiorenne come “giochi da ragazzi” qualcosa non va davvero, nel nostro modo di essere genitori. Ecco perchè esiste il PARENT TRAINING, letteralmente “allenamento genitoriale”.

Si tratta dell’ultima frontiera della psicanalisi di gruppo, dove un gruppo, in questo caso di genitori, guidato da psicologi o psicanalisti esperti intraprende un cammino per aiutare i genitori a diventare “migliori”. La terapia non nasce per quei “genitori-mostri” che devono imparare a educare i figli selvaggi, ma principalmente per genitori con figli con gravi problemi (handicap, deficit specifici di apprendimento, problemi comportamentali) che devono bilanciare il loro essere preoccupati e attaccati al figlio con l’essere giustamente severi. Imparare a gestire un figlio in una situazione difficile, insomma. Ma certamente l’esperienza servirebbe anche a chi ha un figlio sano che si comporta male per le lacune della educazione di famiglia!
Una sorta di “SOS TATA” senza telecamere, insomma, dove i genitori imparano a fare da guida e modelli di comportamento mantenendo però una severità moderata che possa indirizzare il figlio quando sbaglia. Per essere buoni modelli bisogna anche farsi odiare, ogni tanto, perchè questo stimola il figlio al confronto e quasi sempre, durante il confronto, egli ammira il genitore che gli tiene testa, nonostante le parole pesanti che gli rivolgerà. Ricordate sempre che i vostri difetti si rifletteranno nel figlio, il quale prima o dopo ve li rinfaccerà.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico