Home » Benessere » Principesse dei cartoni contro il cancro al seno

Principesse dei cartoni contro il cancro al seno

E se a dirlo fossero i cartoni animati? L’idea di partenza dell’artista italiano, Alexandro Palombo, lanciata sulla rete Tumblr col titolo “Sopravvissute al cancro al seno” stavolta ha per protagoniste le “donne di carta” di film di animazione più o meno famosi. C’è Betty Boop, c’è Marge Simpson, ci sono le principesse dei cartoni delle bambine, c’è Barbie!

Una provocazione forte, dato che i disegni appaiono con un seno mancante (e una vistosa cicatrice) e con l’altro coperto dal nastro rosa simbolo della ricerca che ogni anno ricorda alle donne di far prevenzione. E forse la prevenzione è bene iniziarla fin da bambine. Anche se a dodici anni non hai bisogno di controlli, è bene crescere con l’idea che farli è un dovere, un modo per salvarsi la vita, in particolare se il cancro ha già colpito in famiglia.
La matita di Palombo ha così ricreato le protagoniste dei cartoni animati rendendole per un giorno “donne reali” con problemi veri. Un invito a riflettere sulla malattia, sulle conseguenze come l’asportazione del seno (della quale Angelina Jolie si è resa bandiera assoluta) ma anche sulla accettazione che è la prima base per una lotta decisa, senza la quale non si avrebbe nemmeno la guarigione. Il tumore al seno, oggi, non uccide quasi più. Se preso per tempo si può guarire del tutto, ma sono in aumento le donne che si ammalano segno che comunque è una malattia ancora più che attuale. Lo hanno capito anche Marge e la Principessa Ariel.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico