Home » Benessere » Alcolismo e droga: a rischio i giovani che odiano la propria terra

Alcolismo e droga: a rischio i giovani che odiano la propria terra

Ci meraviglia un po’ che lo studio arrivi dalla Scozia, uno dei Paesi considerati da noi e dai nostri giovani come un paradiso nel quale andare a vivere e lavorare. Eppure, ognuno ha i suoi problemi e i drammi legati al territorio e così proprio i ragazzi scozzesi ci insegnano una lezione preziosa: si è a rischio alcolismo quanto più ci si trova male nella propria città.

I giovani che odiano la propria città natale, infatti, avrebbero più possibilità di diventare alcolisti, fumatori pesanti o di assumere sostanze stupefacenti. Di per sé non sembra una scoperta eccezionale, dato che tutti questi vizi sono legati all’insoddisfazione in qualsiasi campo… ma qui si parla di una insoddisfazione territoriale. Odio la mia città e quindi mi distruggo. Lo hanno scoperto i ricercatori della Heriot-Watt University, pubblicandone i risultati sulla rivista “Environmental Research”. Dopo aver analizzato le abitudini di 4.427 ragazzi (età compresa tra i 10 e i 15 anni) si è visto che un quinto dei giovani scozzesi è insoddisfatto della propria città oppure la odia del tutto e reagisce a questo distacco cominciando a bere e a drogarsi. L’odio per la città li spinge inoltre a vedere in negativo tutto il proprio futuro, perchè la prospettiva è andar via e ricominciare da zero altrove, senza però amici e famiglia accanto. La vita diventa uno stress da alleviare con qualsiasi mezzo porti verso l’oblio … e così si ha l’aumento di dipendenze. Forse la salvezza, per i giovani scozzesi, è quella di emigrare verso le città italiane … dalle quali, nel frattempo, una serie di giovani altrettanto insoddisfatti ha preso un aereo diretto verso la “splendida Scozia”! .

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico