Home » Benessere » Quando ci grattiamo scateniamo un dolore che "ci illude" di star meglio

Quando ci grattiamo scateniamo un dolore che "ci illude" di star meglio

Uno studio della Washington University School of Medicine di St. Louis, pubblicato sulla rivista ‘Neuron’, ha confermato quanto ci dicevano sempre nonni e genitori: se hai prurito non ti grattare! Noi li prendevamo per matti, ma era tutto vero. Grattare una zona che prude stimola il corpo ad aumentare quella sensazione e a farci sentire ancora di più il prurito. In casi veramente gravi (e rari!) si può arrivare a soffrire di una sorta di prurito cronico, certamente da non augurare a nessuno!

Grattandoci, ci procuriamo un lieve dolore. Un dolore che invece di farci soffrire “ci distrae” per un attimo dal prurito ed ecco perchè ci sembra di non sentirlo più. Ma passata quella sensazione ecco che questo torna più aggressivo che mai. I ricercatori americani hanno però scoperto che questo circolo vizioso si può interrompere regolando la serotonina. L’esperimento che lo prova ha visto alcuni topi creati in laboratorio e privati del gene che permette la produzione di serotonina. Se stimolati col prurito i topi si grattavano appena, ignorando di fatto la sensazione fastidiosa, ma quando veniva loro iniettata la serotonina si grattavano di più, esattamente come un qualsiasi essere in preda a prurito.

La serotonina ha un ruolo nella crescita, nel metabolismo delle ossa e nell’umore e infatti viene impiegata come cura antidepressiva. Se ha un ruolo attivo anche nella percezione del prurito e del lieve dolore che lo allenta, si dovrebbe da un lato eliminarla per eliminare il prurito ma con essa elimineremo la sensazione di dolore che di fatto ci permette di sopravvivere. Allora ecco la soluzione proposta da questo studio: isolare dalla serotonina soltanto il recettore che attiva i neuroni GRPR, trasmettitori del segnale di prurito. Hanno quindi bloccato la sua azione tramite il blocco di un secondo recettore noto come 5HT1A e così il prurito è stato notevolmente ridotto.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico