Home » Benessere » Specializzandi Medicina: rifare il test, anzi no!

Specializzandi Medicina: rifare il test, anzi no!

Non sarebbe male un minimo di chiarezza, soprattutto non sarebbe male smetterla di giocare letteralmente col futuro della gente. Solo ieri scrivevamo della nullità delle prove di specializzazione di Medicina del 29 ottobre che andavano ripetute venerdì 7 novembre e oggi, a 24 ore da quella notizia, arriva il comunicato del Ministero dell’Istruzione che la smentisce. “Le prove per l’accesso alle Scuole di Specializzazione in Medicina non dovranno essere ripetute. Abbiamo trovato una soluzione che ci consente di salvare i test”.

Così ufficialmente il ministro Giannini ha parlato alla commissione nazionale incaricata di verificare la validità dei test e di decidere l’eventuale recupero. La commissione, insieme al ministro, avrebbero vagliato i quesiti relativi alla parte generale (area medica) che erano stati scambiati con quelli del giorno seguente e hanno stabilito che essendo 28 domande su 30 comunque valide per entrambi i test non ci sarà motivo di ripetere nulla. La selezione sarà fatta ugualmente in quanto la soluzione è molto semplice, basta annullare le ultime due domande e i test saranno simili in tutto e per tutto.

L’errore commesso dal Cineca aveva portato alle dimissioni delle autorità, al richiamo di tutti gli studenti coinvolti e al promesso pagamento di spese di risarcimento. Poteva davvero costare molto caro a tutti, se non si fosse trovata questa soluzione alternativa che ricalcolando i risultati e ricontrollando le domande ha potuto evitare danni peggiori. Uno stress in ogni caso per i ragazzi e per le loro famiglie, ancora oggi scossi dalla notizia, i quali sperano vivamente che sia messa la parola “fine”.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico