Home » Benessere » Landon non mangia più (e non soffre)

Landon non mangia più (e non soffre)

Un bel giorno come tanti altri, Landon Jones, ragazzino americano di 12 anni, si alza e va a scuola senza far colazione. Torna a casa e non cena e l’indomani lo stesso. Non mangia e non beve eppure non sta male. Non ha febbre, non ha il cancro, non è anoressico. Semplicemente, ha smesso di provare appetito e sete. Senza alcun motivo apparente. O meglio, un motivo c’era stato… una sorta di polmonite che lo aveva tenuto a letto diverse settimane, ma che si era risolta al meglio. Tutto era tornato normale, tranne l’appetito.

Nello stato dell’Iowa, dove Landon vive con la famiglia, questo è un caso scientifico che sta smuovendo mari e monti. Perchè questo bambino non mangia più? E perchè non soffre di questo? In realtà, Landon si nutre ancora … perchè può masticare, ingoiare e sentire e apprezzare i sapori. Ma il suo corpo non gli manda più lo stimolo della fame, né quello della sete, e se non c’è qualcuno vicino a ricordargli di alimentarsi lui non lo farebbe.
Di fatto, Landon è dimagrito e ha subito disturbi dell’umore significativi, con lunghi periodi di sonnolenza, ma per il resto la sua vita rimane quella normale di un dodicenne che ha voglia di stare con gli amici e di giocare. I medici non si spiegano cosa sia accaduto nel suo corpo: può capitare che si spenga la sete, o l’appetito, ma mai nello stesso tempo e mai così a lungo. E’ possibile -ma saranno gli esami a confermarlo- che la polmonite abbia avuto conseguenze neurologiche che abbiano intaccato l’ipotalamo e che solo ora, con queste manifestazioni, ci si stia rendendo conto del danno. Rimane la vita di un ragazzino con una malattia senza nome, che mangia e beve perché costretto a farlo.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico