Home » Benessere » Influenza in ritardo: a Natale staremo bene

Influenza in ritardo: a Natale staremo bene

L’influenza sarà buona con noi, quest’anno, e ci lascerà festeggiare il Natale in pace. A quanto pare l’ondata di contagi è in ritardo, rispetto alle previsioni, e sicuramente arriverà ormai a metà gennaio. Come mai il ritardo, dopo che era stata annunciata per ottobre? Sicuramente le temperature invernali anomale, cioè tiepide, che stanno caratterizzando questa fine 2014, hanno reso la vita dei virus molto difficile!

Ma l’inverno che sta per arrivare, dicono i meteorologi, dovrebbe essere tra i più freddi mai visti e dunque potrebbe arrivare tutto in una volta il tempo di termometri e medicinali. I primi casi di influenza ci sono già stati, ma sono pochi e sicuramente non preoccupanti. In linea di massima, i tre virus di quest’anno, non saranno aggressivi ma si prevede che metteranno a letto molta gente lo stesso.
I primi freddi e i primi bambini malati ci faranno capire il ritmo del contagio, perchè tutto parte sempre da scuole e asili.
La stagione influenzale arriverà tardi, quindi, ma arriverà e ci si aspetta che circa 4 milioni di italiani passeranno qualche giorno a letto tra gennaio e marzo, e in tutto -tra virus veri e parainfluenzali- saremo in 6 milioni i contagiati. A meno che non arrivi la variante del virus H3N2, pare più aggressivo degli altri, comunque dovremmo cavarcela senza particolari difficoltà e drammi. Basta seguire le indicazioni di medici e giornali, ormai ripetute fino alla noia.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico