Home » Benessere » Malattie veneree: un trampolino di lancio verso l'AIDS

Malattie veneree: un trampolino di lancio verso l'AIDS

Presa coscienza che i nostri giovani non sanno nulla sul sesso, e meno che mai sulla protezione, ne sanno ancora meno delle malattie che tramite il rapporto sessuale si possono contrarre. Le campagne informative lasciano il tempo che trovano, perchè i ragazzi non trovano conferme in famiglia, meno che mai a scuola. Noi continuiamo a parlarne, sperando che un giorno siano i giovani stessi a raccontare ai coetanei rischi e pericoli della indifferenza.

HIV, papillomavirus, sifilide, candida …. tutti questi nomi non contano. L’importante, per loro, è prnedere la pillola… così non si fanno bambini. Va bene, il bambino non viene, ma la malattia sì. Eccome. E una volta dentro sei fregato! Studi recenti hanno dimostrato come il trascurare alcune malattie porti allo sviluppo di altre anche peggiori. Per esempio, trascurare il papillomavirus può causare cancro all’utero e trascurare la sifilide può favorire il contagio da HIV.

Tutte le malattie veneree sono collegate all’AIDS, come confermano i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Istituto San Gallicano, ottenuti dopo una osservazione di 25 anni di un campione di oltre 1.860 uomini. Chi si ammalava di sifilide aveva 7 probabilità in più di ammalarsi anche di AIDS, rispetto a chi si proteggeva dalle malattie. Questo perchè le malattie veneree preparano il campo e quando, per caso, il virus HIV si trova nell’organismo segue una accelerazione epidemica che porta dritta all’AIDS. Dunque, perchè non “rischiare” un piccolo disagio in più usando il profilattico o la spirale piuttosto che condannarsi per sempre nel nome del sesso libero e puro?

admin

x

Guarda anche

Ecco perché le diete esagerate fanno male

Gli americani le chiamano “Crash Diet” e sono quelle diete super ferree, super intensive, che ...

Condividi con un amico