Home » Benessere » Il vaccino? E' "l'arte di salvare una vita"

Il vaccino? E' "l'arte di salvare una vita"

Che cos’è un vaccino? Se lo chiedete a un italiano magari vi risponderà “quella cosa pericolosa che rovina la vita dei bambini”. Perchè l’emotiva Italia ha dimenticato in fretta quanta vita deve ai vaccini e a chi li ha sperimentati. Ce lo sta ricordando Ebola, in questi mesi, e la fame di vaccino che ora ci sta facendo cambiare idea. E ci farà cambiare idea anche il lavoro di Christine McNab, ideatrice di “L’arte per salvare una vita”.

Esatto, non “l’arte DI” ma “l’arte PER” salvare una vita. L’arte di mette a servizio delle campagne pubblicitarie in favore dei vaccini, sia di quelli influenzali che di quelli per il papillomavirus e per Ebola. Un messaggio che mira nel concreto a comprare dosi di vaccino per i Paesi poveri, ma nel generico a dire a tutti -anche ai ricchi- che i vaccini salvano vite umane e che fanno bene. La campagna è finanziata dalla Fondazione di Bill e Melinda Gates.

Artisti di ogni tipo (musicisti, scrittori, pittori, scultori, fotografi, registi) hanno aderito al progetto e con la loro arte in mano parleranno alla gente comune, ai “non esperti”, agli sfiduciati e agli ottimisti. Tra loro anche un italiano, Mauro Perucchetti, che vive e lavora a Londra e che ha realizzato in resina un’opera chiamata “Vaccini come sieri d’amore”. Un vero e proprio siero “d’amore” che va donato al mondo per mantenerlo in vita, con un messaggio speciale lanciato ai bambini perchè siano loro a far capire ai grandi l’importanza di proteggersi.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico