Home » Benessere » Celiachia: ricerca italiana inventa una farina che inganna le tossine

Celiachia: ricerca italiana inventa una farina che inganna le tossine

Come funziona la celiachia lo sappiamo ormai fin troppo bene. L’organismo dei celiaci, a cui manca la capacità di assorbire il glutine, viene letteralmente avvelenato da prodotti derivati dal grano come pane e pasta, causando loro disturbi anche gravi. Ma dalla ricerca italiana (CNR di Avellino) arriva una felice notizia: sarebbe stato trovato un meccanismo per “ingannare” questo tipo di organismo, per non fargli riconoscere più il glutine come un “veleno”.

Se il corpo riconosce un veleno in circolo si attiva con infiammazioni e reazioni dolorose per cancellarlo. Se questo veleno viene riconosciuto in un elemento sano come il glutine diventa un problema. Dato che nel corpo del celiaco è impossibile cambiare le reazioni, bisogna agire d’astuzia. La strategia messa a punto ad Avellino, che è diventata anche un tipo di farina, consiste nel trattare a livello enzimatico il glutine in modo da “mascherarlo” davanti al sistema immunitario.

In tal modo, le sue proteine entrano ugualmente nel corpo e vengono assorbite senza che questo le contrasti. Il glutine diventa “invisibile” e passa senza causare reazioni. Assicurano i ricercatori che questo processo non cancella le sue proprietà benefiche, per cui non viene alterato nulla. Entro l’estate lo studio dovrebbe trovare un termine, poi inizierà la sperimentazione. E’ già stata creata, come detto, una farina speciale che contiene gli elementi in grado di “mascherare” il glutine al sistema immunitario e dunque con essa potranno essere preparati i prodotti da sottoporre ai soggetti che verranno testati nei prossimi mesi.

admin

x

Guarda anche

Abitudini alimentari sbagliate: raddoppiato rischio carie tra piccoli

Abitudini alimentari sbagliate raddoppiano il rischio di carie tra i più piccoli. L’allarme arriva da ...

Condividi con un amico