Home » Benessere » Mega ricerca italiana per battere cinque tumori

Mega ricerca italiana per battere cinque tumori

Riunire le forze per dare addosso ai tumori. Ad alcuni tumori ben precisi, e per l’esattezza a quello della prostata, della vescica, del rene, del testicolo e del pene. E’ questo l’obiettivo che si pone la mega ricerca che sta partendo in Italia e che coinvolge la AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), AIRO (Associazione Italiana Radioterapia Oncologica), CIPOMO (Collegio Italiano Primari Oncologi Medici Ospedalieri), SIU (Societa’ Italiana di Urologia) e SIURO (Societa’ Italiana di Urologia Oncologica).

Le cinque società di ricerca hanno siglato insieme un accordo per realizzare un unico grande team con diverse professionalità, competenze e conoscenze. Un enorme gruppo di lavoro per concentrarsi su determinati obiettivi e migliorare, prima di tutto, il rapporto medico-paziente nell’ambito della cura, e poi anche la cura stessa. In Italia abbiamo un vantaggio rispetto ad altri Paesi: qui da noi i pazienti colpiti dai tipi di tumore sopra elencati sopravvivono più a lungo che altrove. Segno che la gestione delle malattie viene fatta a dovere già adesso. Bisogna solo migliorare ancora questa eccellenza e proseguire verso possibili nuove cure.

Per una migliore gestione delle cure, è necessario il dialogo tra le varie professionalità mediche. Ecco perchè la necessità di questo grande gruppo di lavoro che si dividerà in “squadre”: cinque in tutto, pronte a occuparsi ognuna di un tema specifico. Non solo delle singole malattie ma anche dell’analisi, dell’organizzazione, della gestione economica e della ricerca. Al momento si sta lavorando al documento condiviso che darà il via ufficiale alla collaborazione, unica al mondo finora, che potrebbe rendere la ricerca operativa già entro la fine di questo anno. Nel lavoro saranno coinvolti certamente anche pazienti, famiglie e le varie associazioni che si occupano dei diritti dei malati e della loro tutela.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico