Home » Benessere » AIL , in piazza nel weekend contro le leucemie

AIL , in piazza nel weekend contro le leucemie

L’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma torna a proporre in piazza la propria campagna informativa e di raccolta fondi per aiutare la ricerca contro i tumori del sangue e le leucemie di tutti i tipi. Se oggi si parla di leucemia come di una malattia “non più mortale” è anche merito dell’AIL e dei suoi sforzi. C’è ancora molto da fare, perchè non tutte le leucemie sono curabili e alcune uccidono ancora.

Ecco perchè è giusto che nei prossimi giorni 20, 21 e 22 marzo ci lasciamo coinvolgere dall’iniziativa che si svolgerà in 4.000 piazze italiane per la XXII edizione della manifestazione “Uova di Pasqua AIL”, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Saranno i volontari a donare il proprio tempo agli stand che avranno il compito di vendere le uova, sebbene un po’ in anticipo, per la festa di Pasqua e col ricavato andare a finanziare progetti di ricerca ma anche di formazione per i ricercatori che combattono contro le leucemie. Ogni uovo costa 12 euro, nè più né meno di quanto costerebbe in dolceria, ma con la certezza che quei soldi avranno un impiego molto più importante.

Lo scopo della raccolta di quest’anno sarà quello di finanziare il GRUPPO GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto) che raccoglie ben 150 Centri di Ematologia in tutta Italia. L’aiuto servirà per migliorare il sistema di assistenza domiciliare ai malati, per potenziare le terapie e per aiutare i ricercatori e il personale a formarsi alla cura e all’assistenza dei malati di tumore del sangue: parliamo di medici, ricercatori ma anche infermieri e biologi. Uno dei progetti che potrebbe trovare compimento grazie alle Uova AIL è anche lo studio per l’impiego delle staminali nella cura delle leucemie e i programmi di diagnosi precoce legati a questo tipo di tumori.

admin

x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico