Home » Benessere » Il latte fa bene, ci protegge dalla demenza

Il latte fa bene, ci protegge dalla demenza

Latte amico, latte nemico, latte che fa male, latte che fa bene… su questa sostanza, che prendiamo dalle mucche ma non solo (ottimo anche quello di capra e di asina), se ne dicono di tutti i colori e ogni giorno c’è una scoperta nuova. Quel che sappiamo tutti è che il latte è buono, gustoso, che puoi mescolarlo con tutto e ottenere bevande sempre più gustose.

Sappiamo che bisogna berlo da piccoli perché “aiuta a crescere” e che per le persone anziane rinforza le ossa. Sappiamo che alcuni sono allergici al lattosio e devono sostituirlo con ricavati dalla soia o dal riso. Alcuni ci dicono che il latte, preso spesso e in età adulta, favorisce il cancro, specialmente quello allo stomaco e al seno. Non ci sono prove certe di questo e per il resto del mondo il latte continua a far bene. Benissimo, anzi, secondo la ricerca dell’University of Kansas (USA).

Bere tre bicchieri di latte al giorno, secondo lo studio pubblicato dall’American Journal of Clinical Nutrition, potrebbe addirittura aiutare a prevenire malattie neurodegenerative come la demenza senile, il morbo d’Alzheimer e il Parkinson. Lo si è capito studiando la relazione tra consumo di latte e elevata presenza dell’antiossidante naturale Glutatione. Il Glutatione protegge il cervello dal danno dei radicali liberi, base di partenza di molte malattie neurodegenerative. Dei 60 volontari esaminati, quelli che avevano bevuto più latte presentavano una protezione maggiore contro tali patologie, rispetto a chi non beveva latte o a chi aveva smesso nel tempo.

admin

x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico