Home » Benessere » La "memoria" del seno per l'allattamento

La "memoria" del seno per l'allattamento

Si sapeva da tempo che le donne che allattano il primo figlio riescono ad allattare anche quelli successivi senza alcun problema. Bisognava solo capire come mai. E oggi ci è riuscito il team di ricerca del Cold Spring Harbor Laboratory (USA) con una ricerca che ha applicato ai topi un principio presente in tutte le femmine di ogni specie.

E’ come se il seno avesse una “memoria” storica legata alla gravidanza. Dopo la prima esperienza, se la femmina rimane incinta di nuovo il corpo produce latte più facilmente e in fretta, proprio perché ha già “imparato la via”. Durante la gravidanza, il corpo femminile rilascia estrogeni e progesterone, modificando il lavoro delle ghiandole mammarie e producendo quindi il latte che servirà a nutrire il bambino. Le cellule del seno di dividono per creare i condotti che trasportano il latte e secondo alcune ricerche esistono dei marcatori chimici che differenziano questo processo e dunque la struttura stessa del seno.

La prova è avvenuta tramite un test sui topi: usando le cellule staminali delle ghiandole mammarie si è visto che le femmine che già erano state gravide sviluppavano questi marcatori diversi rispetto alle femmine mai gravide. Se sottoposte a terapia ormonale con ormoni che simulano una gravidanza i topi che avevano già allattato rispondevano più in fretta, come se il seno “ricordasse” di aver già prodotto quegli ormoni e funzionasse meglio, appunto, sui binari della certezza.

admin

x

Guarda anche

Baby brain, gravidanza affatica la mente

Baby brain, quando la gravidanza affatica la mente. Seppure non se ne conoscano ancora le ...

Condividi con un amico