Home » Benessere » Contro l'abuso di alcolici, il "rap" agrodolce di Elio e le Storie Tese

Contro l'abuso di alcolici, il "rap" agrodolce di Elio e le Storie Tese

Forse sono un po’ “datati” per parlare ai ragazzini moderni, ma il vantaggio è che le loro gag e le loro canzoni non sono ancora passate di moda. Insomma, tutti sanno chi sono “Elio e le Storie Tese” e tutti li capiscono quando parlano tramite il loro rap buffissimo e strampalato. E forse su questo sta puntando il governo con la sua ultima campagna anti-alcolismo, diretta proprio ai giovanissimi che ormai non si pongono più freni.

L’abuso di alcol tra i ragazzi italiani è sempre più preoccupante. Più ancora delle droghe e del sesso non protetto. L’alcol sballa più di una droga, e rende più pericolosi. Non sono pochi i casi di cronaca dove il triste protagonista è un ragazzo ubriaco (il marocchino che ha ucciso il giovane David Raggi a Terni, i ragazzini che hanno ucciso il giovane studente di medicina a Palermo, solo per citarne alcuni). E l’alcol distrugge. Distrugge vite umane che si mettono alla guida senza regole. Distrugge il cervello, il fegato, il cuore… perfino la capacità di fare sesso. Come farlo capire a chi oggi ha 15 anni e pensa che sia “fico” scolarsi decine di birre in poche ore?

Solo in Italia, e solo nell’arco del 2014, sono 800.000 i giovani tra gli 11 e i 17 anni che hanno già consumato alcolici e il 17% di tutti i ricoveri al Pronto Soccorso ha riguardato minorenni in coma etilico. Grazie all’aiuto di Elio e delle sue canzoni, si spera di far arrivare ai giovani un messaggio ben preciso: non sei “fico” se ti ubriachi, ti rendi soltanto ridicolo e starai male. Lo spot verrà mandato nelle fasce orarie dedicate ai ragazzi, sui canali che loro seguono di più ma anche nei locali. Fortemente voluta dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, questa campagna ha lo scopo di salvare più vite umane possibile… siano esse quelle dei ragazzi che bevono, che quelle della gente che incontrano sulla loro strada.

admin

x

Guarda anche

I bambini con l’AIDS e quelli non vaccinati

Il sindaco leghista della ridente cittadina di Vignola (Modena) ha creato scandalo con una frase ...

Condividi con un amico