Home » Benessere » La prima tintarella di stagione ha bisogno di frutta e verdura!

La prima tintarella di stagione ha bisogno di frutta e verdura!

Volete avere un’abbronzatura invidiabile prima ancora che cominci la stagione, ma non avete tempo o denaro per affrontare sedute di lampada o di abbronzante artificiale? Nessun problema, se nella vostra alimentazione includete carote, radicchi e albicocche! Questi (e altri) frutti sono infatti dei veri e propri abbronzanti naturali in grado di stimolare il corpo alla produzione della melanina, la famosa sostanza che ci permette di diventare scuri sotto il sole.

Se la stagione balneare si è aperta ufficialmente il 16 aprile scorso, molti italiani non se ne sono ancora resi conto, dato il tempo pazzo di maggio che perdura fino a oggi. Ma di punto in bianco potrebbe arrivare il grande caldo e questo significa che tanti correranno ad affollare le spiagge. Ma come ben sappiamo, la prima esposizione al sole è la più pericolosa e necessita di regole ben precise per non scatenare, insieme alle prime scottature, problemi insanabili per la pelle. E allora ricordate: mai esporsi nelle ore calde (10-16), mai esporsi senza cappellino e senza crema protettiva. Ma soprattutto, mai esporsi al sole senza una adeguata protezione INTERNA.

Consumando tanti vegetali e soprattutto tanta frutta (oltre alle carote citate, insalate, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, albicocche, fragole o ciliegie) il corpo non soltanto si prepara ad affrontare i raggi solari nel miglior modo possibile, ovvero ben protetto, ma si difende alla grande dai radicali liberi e dall’eccesso di calore che può portare ai malori tipici dell’estate. Questo genere di frutti è ricco di Vitamina A -che favorisce la produzione del pigmento Melanina- ma anche di vitamine C ed E, antiossidanti naturali che ci proteggono dalla comparsa di malattie anche molto gravi, come il cancro alla pelle. Naturalmente è l’insieme di tutti questi consigli a far sì che possiamo avere una abbronzatura sana e saggia, non è bene fidarsi soltanto della frutta come non è bene fidarsi soltanto delle creme e degli olii. La protezione è un insieme di azioni che hanno effetto solo se lavorano in sintonia tra loro.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico