Home » Benessere » Tutti pazzi per (colpa del) gatto!

Tutti pazzi per (colpa del) gatto!

Le cose sono due: o questo studio scientifico dice la verità, sebbene magari non completa, oppure allo Stanley Medical Research Institute, negli Stati Uniti, odiano i gatti! Sono loro infatti che ci mettono in guardia contro la possibilità che i padroni di felini sviluppino prima e peggio di altri malattie mentali come la schizofrenia.

Secondo i loro studi, che si confrontano con altri condotti tra il 1982 e la fine degli anni Novanta, pare che chi possieda un gatto in casa sia molto esposto al rischio di determinate malattie del cervello causate da un parassita che “usa” il gatto come veicolo di trasporto e di nutrimento. Si chiama Toxoplasma Gondi e forse lo ricorderete associato alla malattia che porta il suo nome, la Toxoplasmosi. I dati derivanti dalla ricerca dello Stanley hanno evidenziato come su 2.125 famiglie il 50% avesse un problema di schizofrenia tra i parenti. Ironia della sorte, proprio quelle famiglie che avevano o avevano avuto gatti in casa.

Il parassita passa dal gatto al padrone e si insedia nel cervello. Non dà subito disturbo, anzi, cresce nel tempo e negli anni costruendosi intorno delle cisti che a lungo andare causeranno danni gravi alla persona. Sappiamo che una volta nel nostro corpo, il parassita usa anche i globuli bianchi come “cavallo di Troia” per non farsi trovare e impedisce al sistema immunitario di funzionare. Col tempo, le cisti nel cervello creano disfunzioni che quasi sempre sfociano in comportamenti schizofrenici. Si tratta di capire come avviene il contagio e soprattutto come si può evitare. Al momento, possiamo solo dire che non sarebbe sano strusciarsi troppo col proprio gatto e soprattutto… non lasciare che lui viva troppo dentro casa.

admin

x

Guarda anche

Unicef: 17 mln di bambini respirano aria inquinata

Sarebbero almeno 17 milioni i bambini nel mondo costretti a respirare aria molto inquinata. L’allarme ...

Condividi con un amico