Home » Benessere » Allergie estive, attenzione agli insetti

Allergie estive, attenzione agli insetti

Credevate di averle superate, una volta finite le fioriture di primavera? Invece no. Le allergie ci seguono anche in estate, solo che cambiano causa e anche la vostra attenzione deve cambiare in base ai luoghi delle vostre vacanze e alle attività che svolgete. In estate, bisogna fare attenzione alle reazioni allergiche più che alle allergie croniche: e quelle si possono avere per la puntura di un insetto o per il tocco di una medusa.

Nessuno di noi sa in anticipo se è allergico alle punture di insetto. Lo scopriamo solo quando succede. Per questo si deve sempre camminare con un kit di pronto soccorso dietro. Gli insetti che possono dare reazioni allergiche -anche pericolose- sono api, vespe, calabroni e zecche. Nella maggior parte dei casi, tutto si risolve solo con lo spavento e un fastidioso gonfiore doloroso, ma in caso di allergia bisogna essere preparati e soprattutto in grado di chiamare un ospedale. Se siete al mare, potreste avere uno shock allergico anche dopo il tocco di una medusa.

Se vi è già capitato di essere “toccati” e non avete avuto problemi andate tranquilli, ma se doveste sentirvi male dopo un incontro con questi urticanti molluschi mantenete la calma e chiamate i soccorsi più vicini. A questo proposito, evitate di fare il bagno nelle spiaggette isolate. Infine, le creme solari. Potreste essere allergici a certi tipi di creme e di oli, ve ne accorgerete se la pelle si arrossa e se comincia a prudere o a riempirsi di bolle. A volte una reazione simile può darla anche una crema solare scaduta, quindi attenzione alle etichette.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico