Home » Benessere » Lo stress disturba il sonno e ci rende meno produttivi

Lo stress disturba il sonno e ci rende meno produttivi

Forse non sarà la scoperta dell’anno, ma è una conferma a tanti sospetti. E’ sempre più vero: lo stress toglie il sonno, o meglio toglie la capacità di dormire bene e con essa l’energia vitale e la produttività. Lo ha confermato una ricerca dello Stress Research Institute dell’Università di Stoccolma e dell’Istituto di Neuroscienze Cliniche del Karolinska.

Nei tempi odierni, l’uso eccessivo di computer e tablet stressa i nostri occhi e il cervello. Ma dentro quei computer e tablet spesso c’è il lavoro che ci portiamo a casa dall’ufficio e questo, unito all’effetto dello schermo sul cervello, aumenta il nostro stress e ci impedisce di rilassarci quanto basta per fare un buon sonno notturno. E se si dorme, si dorme male, con incubi e risvegli frequenti. Questo va ad intaccare la prontezza di riflessi, la voglia di fare e la voglia di lavorare del giorno dopo col risultato che si percepisce meno soddisfazione per la propria attività lavorativa.

I test finora condotti, hanno analizzato persone con questi problemi di insonnia o di sonno disturbato e come si è intervenuti per curarli. Si è visto chiaramente che una volta allentato lo stress e recuperato il sonno ristoratore la produttività lavorativa tornava a salire e, con essa, anche la soddisfazione personale per il lavoro svolto. Tutto a conferma degli studi degli anni precedenti che già invitavano dipendenti e datori di lavoro di porre la massima attenzione sullo stress dei lavoratori e di intervenire, anche per il bene dell’azienda, migliorando le loro condizioni.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico