Home » Benessere » Quegli "eroi" che donano sangue in estate

Quegli "eroi" che donano sangue in estate

“Prima di partire per le tue vacanze, dona sangue”, è questo in sintesi il messaggio del nuovo spot pubblicitario della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ideato grazie alla collaborazione di Centro Nazionale del Sangue e Civis. In estate, paradossalmente, pur avendo più tempo libero molta meno gente va a donare sangue. Forse per via delle vacanze, o del caldo che abbassa la pressione e fa sentire fiacchi … sicuramente per chi vive del sangue altrui (i malati di anemia mediterranea, per dirne una) l’assenza di donatori nella stagione calda è un rischio elevato.

Fare campagna di informazione e supporto a questa necessità è ormai un appuntamento fisso, ogni estate, ma mai come quest’anno il messaggio mira a coinvolgere i giovani tra i 18 e i 35 anni, e perfino i giovanissimi che ancora non possono donare ma possono prepararsi a farlo. Il dramma dell’Italia è che nascono sempre meno bambini e dunque ci sono sempre meno giovani. Chi sostituirà i donatori anziani un domani? Per questo occorre attirare quanti più ragazzi è possibile, perché la donazione di sangue funziona meglio se il donatore è giovane.

Nel video si vede una paziente ospedaliera in attesa di una speranza. Infatti sono 630.000 i pazienti che hanno bisogno di sangue ogni giorno, e in particolar modo in estate. Con una donazione cambia una vita intera. Sono tanti i miti da sfatare, le paure da superare (quella dell’ago, dello stesso sangue, del sentirsi male) ma non si finirà mai di ripetere che non c’è nulla di preoccupante in una donazione di sangue. Chi dona, ne riceve beneficio (il suo sangue si rinnova e si rinforza), chi riceve ovviamente ha salva la vita, ma soprattutto questo gesto fa sentire bene a livello emotivo. Non capita mai di sentirsi male, a meno che non siate impressionabili, perché i medici controlleranno la pressione prima di farvi donare e vi rifocilleranno di cibo gratis dopo la donazione. Se donate sangue diventate degli eroi… è una sensazione unica alla quale non ci si abitua mai. Ed è meglio così.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico