Home » Benessere » Scorte di antidoto anti-serpente quasi esaurite in tutto il mondo

Scorte di antidoto anti-serpente quasi esaurite in tutto il mondo

E’ stato il nostro compagno di viaggio quando ci avventuriamo d’estate nei boschi, quando viaggiamo all’estero in luoghi selvaggi. Il farmaco antidoto contro il veleno dei serpenti è un salvavita fondamentale, perché a volte non c’è nemmeno il tempo di aspettare i soccorsi. Ma la brutta notizia di oggi è che le scorte di questo prezioso farmaco stanno per finire e nessun altro le produrrà più.

L’allarme lo ha lanciato da Medici Senza Frontiere, parlando dei diritti della Sanofi -finora l’unica che ha prodotto l’antidoto per tutto il mondo- e che non sono stati rilevati da nessun altro. Per cui, quando la Sanofi esaurirà le scorte, nessuno raccoglierà la sua eredità e di conseguenza spariranno gli antidoti anti-serpente. Ne abbiamo al massimo fino al prossimo giugno (nel 2016) e dopo …? Medici Senza Frontiere ha calcolato che le vittime di morsi di serpenti velenosi, nel mondo, sono 5 milioni ogni anno con circa 100.000 morti e diverse disabilità come conseguenze dirette.

L’antidoto della Sanofi era importante perché valido per tanti tipi di veleno diverso, la sua perdita significherebbe un rischio altissimo per molte persone. Perché non sempre si va in luoghi pericolosi per turismo, ci sono persone che devono andare per motivi di lavoro, inclusi tanti medici e infermieri che operano in zone isolate. La Sanofi, da parte sua, “si meraviglia che ci si accorga solo ora del problema” dato che la tecnologia per produrre altro antidoto in serie è stata più volte offerta ad altre aziende, spiegando anche il perché.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico