Home » Benessere » Alimentazione: i ragazzi stranieri mangiano meglio

Alimentazione: i ragazzi stranieri mangiano meglio

I nostri ragazzi mangiano male, non conoscono il cibo e non sono seguiti adeguatamente nella loro alimentazione durante la crescita. Sono i dati preoccupanti emersi da «Il Cibo della Mente», presentato a Expo 2015 da alcuni studi condotti dalla Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza (SIMA) e dall’Associazione Laboratorio Adolescenza in collaborazione con Coop.

Analizzando 2.153 studenti di terza media nelle loro abitudini alimentari e familiari, si è condotto anche un test con diverse domande relative al cibo che i giovanissimi hanno dimostrato ampiamente di NON conoscere. Le risposte confermano che l’85% conosce (e odia!) la frutta e la verdura, ma in pochissimi sanno cosa sono i legumi e quali benefici portano al corpo. A pranzo e cena si consuma molta carne, molta pasta e il pane, relegando a frutta e verdura uno spazio minimo o del tutto assente. Tanti anche i dolci, consumati a orari variegati e spesso fuori dai pasti.

E per finire si beve tanta acqua minerale, tante bevande gassate e sempre meno vino, ma aumenta un po’ la birra. Ma se lo stile del pranzo italiano è rimasto uguale nel tempo, per i ragazzini, la cena cambia in continuazione e soprattutto diminuisce la varietà di cibi consumati. Ma se i ragazzi italiani sono messi male, gli stranieri che vengono a vivere nel nostro Paese riequilibrano i dati: i bambini con uno o due genitori stranieri mangiano meglio dei nostri, con molta frutta, verdura e legumi e con un attento controllo sui dolci e sul “cibo spazzatura”. Di conseguenza sono più sani e rischiano meno malattie da adulti.

admin

x

Guarda anche

Si testa anche in Italia la prima cura contro la SMA

Si farà in Italia la sperimentazione della prima terapia al mondo per il trattamento dei ...

Condividi con un amico