Home » Benessere » Medicina, una mezza "strage": passa solo il 50%

Medicina, una mezza "strage": passa solo il 50%

Esami di ammissione a Medicina, è una mezza “strage” anche quest’anno. Viene promosso il 50% totale dei partecipanti a livello nazionale e anche quest’anno non sono mancate feroci polemiche, denunce di irregolarità e di anomalie nei test stessi. Intanto già da ieri si possono vedere i risultati, sul sito www.accessoprogrammato.miur.it ma l’eco della polemica non si spegnerà facilmente.

Restando in tema di numeri, hanno sostenuto la prova in totale 53.268 candidati, con 25.579 idonei. L’università più “fortunata” è stata quella di Padova dove ha passato il test di Medicina il 66% dei ragazzi, al secondo posto Milano Bicocca (64%), Verona (63%). Il punteggio più alto è stato quello di uno studente torinese (80,90) e lo stesso punteggio si è registrato alla Federico II di Napoli.
C’è da dire che i test erano come sempre molto difficili, 60 domande da risolvere in 100 minuti appena, dunque veniva richiesta velocità e competenza, due caratteristiche che -per quanto riguarda Medicina- sono difficili da trovare anche nei professionisti. Ci si domanda ancora come facciano dei liceali freschi di maturità a poter rispondere…
L’idea vincente del Ministro, quella di creare una facoltà di Medicina aperta per i primi due anni con esami di ammissione al terzo, purtroppo è stata messa da parte inspiegabilmente per l’anno 2016. Si spera che si torni a elaborarla nel corso dei prossimi mesi. L’università è molto selettiva, difficilmente i ragazzi che entrano si laureano tutti. E Medicina è più selettiva delle altre facoltà. Sono davvero tanto necessari questi test?

admin

x

Guarda anche

Per mentenervi giovani … giocate a calcio!

Diciamo la verità: in Italia non si sentiva proprio il bisogno di un ulteriore incentivo ...

Condividi con un amico