Home » Benessere » La schizofrenia: ecco come si lega alle infiammazioni cerebrali

La schizofrenia: ecco come si lega alle infiammazioni cerebrali

Uno studio del Medical Research Council Clinical Sciences Centre dell’Imperial College di Londra mette nuova luce sul disturbo della schizofrenia, fino ad oggi molto studiato eppure poco conosciuto. Molte le ipotesi nel corso del tempo… condizione genetica innata, causa traumatica, poi la scoperta del coinvolgimento delle cellule immunitarie cerebrali che si attivavano prima o dopo la malattia.

Finora quest’ultima teoria si è legata a molti fattori: le cellule immunitarie tagliano i collegamenti sbagliati e fanno impazzire i neuroni, le cellule immunitarie impazziscono per colpa di infiammazioni cerebrali o Alzheimer o altre malattie… ma questo nuovo studio, dopo attenti test condotti su diversi campioni, può dire di aver scoperto qualcosa di nuovo. Grazie al nuovo utilizzo della macchina di scansione cerebrale chiamata Tomografia ad Emissione di Positroni (PET) è stato possibile vedere tutto il processo di attivazione delle suddette cellule.

Si è visto così che non sono le malattie infiammatorie e le demenze che portano alla schizofrenia ma il contrario. E’ l’azione esagerata di queste cellule immunitarie sui collegamenti nervosi a scatenare il disturbo. Le cellule immunitarie presenti nell’area del cervello che regola le infiammazioni, infatti, aumentano o diminuiscono la loro attività in base all’aumentare o diminuire dei sintomi schizofrenici. Che ci sia un collegamento con le infiammazioni era da sempre risaputo, ora si sa però come funziona e si spera di arrivare presto a una soluzione, magari lavorando su una nuova generazione di antinfiammatori.

admin

x

Guarda anche

Quando per farsi accettare ci si stressa a morte

Essere bravi come il fratello maggiore, essere moderni come l’amica, essere pronti a ubriacarsi come ...

Condividi con un amico