Home » Benessere » Donazione di sangue: rimborso spese anche per i non idonei

Donazione di sangue: rimborso spese anche per i non idonei

Novità nelle donazioni di sangue. Riguarda coloro che, pur avendo perso una giornata di lavoro, risultano non idonei alla donazione e quindi rimandati a casa senza prelevare la sacca prevista. Fino a ieri, la retribuzione per le ore di lavoro perdute valeva soltanto per chi -dopo la visita di controllo- potesse di fatto eseguire la trasfusione e spendere l’intera giornata al centro donazioni. Chi veniva rimandato a casa perchè “non idoneo”, non era considerato “donatore”.

Il ministro Lorenzin è intervenuta per modificare questo passaggio e da ora in avanti anche chi dovesse risultare non idoneo alla donazione (per motivi di pressione, malattie, problematiche annesse) e venisse rimandato a casa con un nulla di fatto verrà rimborsato. Anche se per un’ora soltanto, la retribuzione deve essere garantita come se la persona avesse donato e quindi anche per questi donatori sfortunati si potrà attingere al fondo apposito previsto in 406.000 euro annui. L’idea è di incentivare la donazione del sangue, sempre poco praticata in Italia, e per farlo ci si sta appoggiando a una legge già esistente ma finora mai applicata.

La legge in questione -articolo 8, comma 2, della legge 21 ottobre 2005, n. 219- disciplina di fatto le modalità per la donazione di sangue e prevedeva già uguale trattamento per donatori idonei e non idonei. Ricordiamo che la donazione, come dice la parola stessa, non è una compravendita ma un atto volontario e generoso. Non sono dunque previsti pagamenti di alcun genere, ma nel caso di lavoratori che per via della donazione perdono preziose ore di lavoro il rimborso è dovuto. Non è previsto invece per gli studenti o per i disoccupati o per le casalinghe. Ma proprio perché da noi, a differenza di altri Paesi, la donazione è gratuita andrebbe apprezzata e praticata di più, in quanto è davvero un’azione che ci fa star bene, e non solo fisicamente (si rinnova il sangue in circolo) ma anche emotivamente. La donazione di sangue salva vite umane e non vi costa nulla, solo 15 minuti del vostro tempo sdraiati comodamente su un lettino.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico