Home » Benessere » La forza medica del "Tai-Chi"

La forza medica del "Tai-Chi"

Uno studio condotto dalla University of California individua una soluzione speciale che può essere usata per ridurre l’insonnia ma anche per combattere le conseguenze di infiammazioni e malattie cardiache. La soluzione in questione sarebbe la pratica di arti marziali “Tai Chi”.

Uno studio dettagliato e attento, condotto per 4 mesi su 120 persone di mezza età, con tutti gli acciacchi del caso, dall’insonnia ai problemi depressivi, circolatori e cardiaci. I soggetti sono stati divisi in tre gruppi: il primo seguiva la psicoterapia due volte a settimana; il secondo seguiva lezioni di “Tai Chi”; il terzo dei corsi per gestire bene l’ansia. I soggetti sono stati periodicamente controllati fino a un anno dall’esperimento, ricercando soprattutto i livelli di proteina C-reattiva, che indica la presenza di infiammazioni.

L’infiammazione e l’insonnia risultavano ridotte di molto nei primi due gruppi, e in particolare in quelli che avevano seguito le lezioni di “Tai Chi”. Il terzo gruppo invece non aveva avuto gli stessi benefici. Negli stessi due gruppi era anche aumentata la risposta difensiva del corpo, che aveva prodotto in un anno più anticorpi del solito, ed erano diminuiti o assenti i disturbi cardiaci. Un risultato che dimostra chiaramente l’utilità medica della disciplina del “Tai Chi” che non solo regala tanto benessere ma senza il rischio di effetti collaterali. Un beneficio che protegge perfino dalla comparsa di alcuni tipi di cancro.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico