Home » Benessere » "Meicinema", il grande schermo diventa terapia

"Meicinema", il grande schermo diventa terapia

Una nuova terapia per guarire. Ci viene suggerita dall’Inghilterra, dove si usa già in diversi ospedali dopo il capostipite St Thomas di Londra, e sta avendo risultati importanti. In una parola: il cinema per curare. Finalmente anche l’Italia raccoglie la sfida, lo fa grazie a “Medicinema”, al Ministero della Salute e alla collaborazione tra RAI e Walt Disney Italia. Il primo ospedale a usare la nuova “terapia” sarà il Policlinico Gemelli, di Roma.

Perché il cinema deve entrare negli ospedali? Ormai la medicina si sta servendo di mezzi anche esterni al proprio sapere per aiutare i malati a trovare dentro di sé la grinta giusta per guarire. Pure i medici concordano che meno si sta in ospedale e meglio è. E così ci si apre agli animali domestici come terapia e perché no, anche al cinema come terapia. Guardare film non solo rilassa e riesce a eliminare il dolore, ma può dare motivazioni, esempi di vita che il malato vorrà seguire in prima persona. Nei malati che guardano molto cinema e TV, la reazione alle cure è diversa, più aggressiva, più tesa alla guarigione e all’ottimismo.

Anche il famoso regista Giuseppe Tornatore sposa questa novità e la fa sua al punto da pubblicizzarla con un video. Adesso si attrezzeranno gli spazi, con la ex aula di anatomia della facoltà di Medicina del Gemelli che diventerà la sala di cinematerapia, aperta a pazienti autonomi e non. Prossimamente si attrezzeranno anche il Niguarda di Milano e la Humanitas. C’è da dire che i film, prima di essere proiettati, saranno visionati e approvati da esperti psicologi che gestiranno anche il dibattito successivo con i pazienti, in modo da rendere il film davvero un momento preparatorio anche alla riabilitazione del “dopo” malattia. Se si pensa che molti dei ricoveri lunghi sono persone giovani, reduci da incidenti invalidanti o cancro, il cinema può essere una spinta importante per la loro voglia di ricominciare e allo stesso modo può essere un mezzo di ripresa per lo spirito fiaccato degli anziani.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico