Home » Benessere » Tutti malati il lunedì. Soprattutto se impiegati pubblici

Tutti malati il lunedì. Soprattutto se impiegati pubblici

L’INPS rende pubblici i dati relativi ai medici del lavoro e ai controlli sulle malattie degli italiani. Lo fa per dare un quadro generico sul periodo influenzale appena iniziato, ma i risultati hanno anche un che di inquietante se è vero che un italiano su tre si ammala il lunedì. Soprattutto se impiegato pubblico! Le donne pare siano più “colpite” degli uomini.

L’anno scorso, i dati parlavano di 109 milioni di giorni di malattia con un aumento dello 0,8% (6.031.362) dei certificati di malattia presentati dai lavoratori pubblici e un calo del 3,2% (11.494.805) di quelli dei dipendenti privati. La maggior parte dei certificati viene richiesta a inizio settimana, non è ancora ben chiaro se per essersi scatenati troppo nel weekend o per la possibilità di approfittare delle ferie extra, cosa consentita appunto solo ai lavoratori pubblici. Il record dei “malati del lunedì” spetta a Lombardia, Lazio e Sicilia. Nel privato, invece, si ammalano di lunedì in Veneto, Emilia Romagna e ancora in Lombardia. Alla faccia del “meridionale pigro”, la regione che rimane più di tutti a casa con certificato medico è dunque la “integerrima” Lombardia!

La povera e pigra Sicilia, con uno scarso 10% di richieste di malattie è forse la regione che lavora più di tutte! Ma oltre alla malattia esiste anche la durata. Sia per pubblico che per privato, la media a letto è di 3 giorni. Considerando che la settimana ormai è corta un po’ ovunque, cominciando a star male di lunedì e restando a letto tre giorni si tira quasi una intera settimana lontani dagli uffici. In totale, il numero di assenze per malattia nel settore pubblico risultano esser doppie rispetto al privato: 3 milioni di lavoratori con in media 10,5 giorni di malattia per il primo, e 13,6 milioni di dipendenti con in media 5,67 giorni nel secondo.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico