Home » Benessere » Contro la depressione funziona il "verde"

Contro la depressione funziona il "verde"

Se siete depressi, puntate sul “verde”. Il verde inteso in tutti i suoi significati, ovvero come colore e come ambiente boschivo e di campagna. Lo dice uno studio della Stanford University in California, USA, nemmeno tanto originale dato che non è il primo che ci rivela questo segreto. Ma stavolta si scende nel dettaglio e si capisce come agisce il verde sul cervello delle persone tristi e negative.

In poche parole, nella parte più profonda del nostro cervello troviamo la corteccia subgenuale, parte della cosiddetta Area di Brodmann, che coordina il rapporto tra appetito, sonno, umore e ansia. E’ da qui insomma che parte il disagio del sentirsi inutile, abbandonato, solo e di conseguenza triste, ansioso e privo di interessi vitali, come il mangiare e il dormire. Se questa zona funziona male, tutto si blocca e la depressione arriva a livelli allarmanti con conseguenze imprevedibili. Eppure, in un test condotto su diversi soggetti, si è visto che chi passava molto tempo nel verde subiva meno gli influssi negativi di questo malfunzionamento.

L’aria aperta, il fatto di muoversi, passeggiando, ma anche il colore verde che agisce come segnale rilassante per i neuroni contribuiscono tutti insieme a placare l’ansia, a mitigare il senso di angoscia e dunque a far regredire la depressione. Non è la terapia sostitutiva in assoluto, ma sicuramente è un aiuto prezioso alle cure -anche chimiche e farmaceutiche, o psicanalitiche- che queste persone devono seguire per sentirsi bene. Passeggiare nei parchi, nei boschi, accanto ai laghi e ai fiumi regala calma e serenità che favoriscono l’azione positiva di qualsiasi aiuto contro l’attacco depressivo.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico