Home » Benessere » La più giovane donatrice al mondo si chiama "Speranza"

La più giovane donatrice al mondo si chiama "Speranza"

E’ una storia di speranza, come tutte le storie delle donazioni di organi. Ma qui, Speranza è anche un nome. Il nome della piccola donatrice, la più giovane in assoluto al mondo, una neonata vissuta soltanto 74 minuti e già in grado di salvare vite umane. E’ nata a Cambridge, in Inghilterra, e i suoi genitori l’hanno chiamata HOPE (speranza, appunto), ancor prima di sapere che era malata e non aveva alcuna possibilità di vivere.

Un mese fa, due giovani genitori corrono in ospedale. Lei ha le doglie e attende la nascita di due gemelli. I bambini vengono alla luce, un maschietto sano e forte e una femminuccia che però presenta diversi problemi. La vita di Hope non sarebbe durata a lungo, i medici erano stati subito chiari in questo, e avevano consigliato i genitori di prepararsi per un addio. E loro, col cuore a pezzi, lo hanno fatto non prima però di dare il consenso alla donazione degli organi della loro minuscola figlia.

Hope ha vissuto in tutto un’ora e dieci minuti, durante la quale ha conosciuto le carezze e le voci di mamma e papà, e anche le grida piene di vita del gemellino. Poi, lentamente, ha lasciato questo mondo, stringendo con la manina il dito mignolo della mamma. Alla sua morte, immediatamente sono stati prelevati gli organi: i suoi reni e il suo piccolo cuore sono andati a salvare altri tre bambini in Gran Bretagna e questa magra consolazione ha aiutato i genitori nel momento più buio della loro vita. Ora torneranno a casa col figlioletto rimasto, ma la piccola Hope sarà per sempre nei loro cuori.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico